RESPONSABILITÀ
SOCIALE

PER ARENA LA PRIMA
RESPONSIBILITA SOCIALE
È VERSO LA COLLETTIVITÀ.

arena opera ogni giorno con entusiasmo e competenza per promuovere tutti gli sport acquatici e le attività connesse, tenendo conto delle esigenze della collettività, contribuendo attivamente al benessere psicofisico delle persone.

La nostra responsabilità sociale si fonda sull’etica, su valori in cui crediamo fermamente, quali meritocrazia, equità, monitoraggio attento di fornitori e partner di business, affinché operino nel pieno rispetto del nostro codice etico (norme di condotta nel luogo di lavoro arena).

LAVORARE CON ARENA

arena è impegnata a garantire il più alto livello di integrità in tutti gli aspetti della propria attività ed il più completo rispetto dei diritti umani. Per questo sceglie con cura i migliori partners e fornitori, accertandosi che implementino pratiche e procedure in linea con questi principi fondamentali ed in totale conformità con i propri standard, così come con gli obiettivi relativi alla riduzione dei rifiuti, all'utilizzo responsabile delle risorse, alla tutela dei diritti dei lavoratori e alla promozione del benessere: tutti questi aspetti sono essenziali nella valutazione generale di tutti i fornitori.

RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO
I datori di lavoro dovranno adottare e rispettare regole e condizioni di lavoro non lesive dei lavoratori e che, come minimo, salvaguardino i loro diritti secondo le leggi e le normative nazionali e internazionali sul lavoro e la previdenza sociale.

NESSUNA DISCRIMINAZIONE
Nessun individuo dovrà essere sottoposto o subire discriminazioni nel lavoro subordinato nell'ambito di assunzioni, trattamento economico, promozioni, disciplina, licenziamenti o pensionamento, in base al sesso, alla razza, alla religione, all’età, alla disabilità, all’orientamento sessuale, alla nazionalità, alle opinioni politiche, al gruppo sociale di appartenenza o all’origine etnica.

RISPETTO E DIGNITÀ (NESSUNA MOLESTIA O VIOLENZA)
Ogni dipendente dovrà essere trattato con rispetto e dignità. Nessun dipendente dovrà subire alcun tipo di molestia o violenza fisica, sessuale, psicologica o verbale.

LAVORO FORZATO
In alcun modo e in alcuna circostanza dovrà essere impiegato il lavoro forzato, ivi incluso il lavoro penitenziario, la schiavitù debitoria, il lavoro coatto o altre forme di lavoro forzato.

LAVORO MINORILE
Nessun individuo di età inferiore ai 15 anni o al di sotto dell'età utile per il completamento della scuola dell'obbligo dovrà essere assunto o altrimenti impiegato.

LIBERTÀ DI ASSOCIAZIONE E CONTRATTAZIONE COLLETTIVA
I datori di lavoro sono tenuti a riconoscere e rispettare il diritto dei lavoratori alla libertà di associazione e alla contrattazione collettiva.

SALUTE, SICUREZZA ED AMBIENTE
I datori di lavoro devono predisporre un ambiente lavorativo sicuro e salutare, allo scopo di prevenire incidenti ed infortuni in conseguenza di, collegati con o avvenuti nel corso del lavoro oppure come risultato delle attività di funzionamento delle strutture dei datori di lavoro. I datori di lavoro devono adottare misure responsabili per alleviare l’impatto negativo sull’ambiente derivante dalla loro attività.

ORARIO DI LAVORO
I datori di lavoro non devono imporre ai lavoratori orari al di là di quelli ordinari e straordinari previsti dalle leggi vigenti nel paese in cui i lavoratori sono assunti. In nessun caso la normale settimana lavorativa deve superare le 48 ore. I datori di lavoro devono consentire ai lavoratori di fruire di almeno 24 ore consecutive di riposo ogni periodo di 7 giorni. Il lavoro straordinario deve essere facoltativo e volontario. I datori di lavoro non devono esigere lavoro straordinario su base regolare e sono tenuti a retribuirlo con una maggiorazione. Salvo circostanze eccezionali, la somma delle ore ordinarie e straordinarie in una settimana non deve superare le 60 ore.

TRATTAMENTO ECONOMICO
Ogni lavoratore ha diritto a una remunerazione per la settimana di lavoro regolare che sia sufficiente a coprire i suoi bisogni primari e a fornirgli un certo reddito disponibile a piacimento. I datori di lavoro devono corrispondere almeno il salario minimo o quello riconosciuto adatto nel settore, a seconda di quale sia superiore, adempiere a ogni requisito legale sulle retribuzioni e offrire benefici accessori a norma di legge o di contratto. Ove la retribuzione sia al di sotto dei bisogni essenziali dei lavoratori e non offra anche un reddito disponibile, ogni datore di lavoro dovrà, in collaborazione con arena, prendere le misure opportune affinché venga gradualmente raggiunto un livello retributivo soddisfacente.